10 Maggio 2016

Paolo Lipari – InOneAllMOvie. L’ultima soglia della visione

 

Paolo Lipari – InOneAllMOvie. L’ultima soglia della visione

2 – 20 marzo 2016, Teatro del Falcone – Museo di Palazzo Reale, Genova

 

La mostra InOneAllMOvie, allestita nelle sale del Teatro del Falcone di Palazzo Reale (Genova), offriva ai fruitori una nuova e inedita rappresentazione dello spazio della sala cinematografica e della visione stessa del film. Le opere del ciclo InOneAllMOvie nascono da una serie di riflessioni dell’artista Paolo Lipari intorno alla natura del film, al suo supporto, alla velocità di proiezione e alla percezione dello spettatore. Nei suoi lavori egli interviene sulla pellicola, mediante le possibilità offerte dalle nuove tecnologie digitali. Il dissidio tra la forma e il suo apparire viene risolto da una semplice e allo stesso tempo geniale intuizione: comprimere il film, rendendolo tutto percepibile in un solo fotogramma, ottenuto grazie al progressivo aumento della velocità di scorrimento. L’opera di Lipari lavora quindi anche sulle coordinate spazio-temporali del film: quello che normalmente si svolge e dura sullo schermo alla velocità costante di ventiquattro fotogrammi al secondo, viene fermato e ridotto al tempo di un solo frame e circoscritto nello spazio di un unico quadro. Il risultato, sorta di sintesi visiva tra quadro pittorico, cinema e fotografia, è un’immagine nata dalla sovrapposizione di tutti i singoli frames del film. A emergere sono allora i colori predominanti del film, ma, sorprendentemente, anche alcuni caratteri tecnici ricorrenti, propri di un regista (ad esempio un certo utilizzo della prospettiva). Lo spettatore, di fronte a un’immagine astratta di film celebri (da Psycho a Kill Bill, da Shining a Blade Runner, da Otto e mezzo ad Apocalypse now), cerca di individuare elementi che rimandino alla forma conosciuta e memorizzata, creando così una serie di riferimenti e connessioni che varia incessantemente da persona a persona, da film a film. L’operazione mediale di Lipari si presenta complessa e attuale e ricca di rimandi agli studi contemporanei sulla memoria e sulla convergenza mediale.

 

Paolo Lipari (Como 1958), autore di corti, mediometraggi e documentari premiati in festival italiani e internazionali, si dedica anche alla formazione di giovani videomaker, alla direzione di eventi culturali (Il Cinema italiano – Festival a Como) e alla realizzazione di progetti artistici incentrati sul destino del cinema nell’era digitale.

 

In quanto interessato alle nuove ricerche in ambito artistico e alla contaminazione tra presente e passato, Progetto A ha contribuito alla realizzazione della mostra e ha organizzato l’evento Incontro con l’artista Paolo Lipari gratuito e aperto al pubblico, con lo scopo di creare un dialogo tra artista e fruitori.

*InOneAllMOvie è stata curata da: Luca Malavasi e Paola Valenti (con la collaborazione di Ismaela Goss e Sara Tongiani)